CASA LIA – CASA RIFUGIO

MISSION

Casa Lia, casa di accoglienza ad indirizzo segreto per ospitalità di secondo livello, è una struttura di protezione e ospitalità temporanea rivolta a Donne che subiscono violenza, al fine di salvaguardarne l’incolumità fisica e psichica e di rafforzarne l’empowerment e l’autonomia.
Casa Lia rappresenta una soluzione abitativa temporanea (vitto e alloggio) e un’opportunità per ricevere un adeguato sostegno emotivo e psicologico (accompagnamento alla stesura e realizzazione di un piano individualizzato di recupero e attivazione delle risorse personali per la costruzione di autonomia delle donne ospitate).

 

CONDIZIONE NECESSARIA PER L’INSERIMENTO E’ IL CONSENSO ESPLICITO DELLA DONNA

 

SERVIZI

»  vitto e alloggio
»  assistenza socio-sanitaria
»  valutazione del rischio
»  progetto individualizzato di uscita dalla violenza
»  accompagnamento ai servizi specialistici
»  reinserimento psico-sociale
»  supporto psicologico
»  supporto sociale
»  supporto educativo-genitoriale
»  gruppi
»  accompagnamento al percorso legale
»  inserimento e sostegno scolastico dei minori
»  attività laboratoriali
»  accompagnamento su incontri protetti
»  elaborazione del piano di uscita (ricerca casa e lavoro) e monitoraggio
»  lavoro di rete

 

MODALITÀ DI ACCESSO

L’accesso può avvenire attraverso il Centro Antiviolenza, i Servizi Sociali di riferimento, le Forze dell’Ordine, la Procura, il Tribunale dei Minori, il trasferimento di chiamata tramite il servizio 1522 o direttamente dalla Donna.
Condizione necessaria per l’inserimento è il consenso della Donna.

L’accesso può avvenire attraverso due modalità:
PROCEDURA ACCESSO ORDINARIO: i servizi sociali o sanitari inviano la relazione socio-ambientale, decreto (se presente) e la documentazione della Donna/nucleo.
L'equipe incontra la Donna per un primo colloquio e  valuta se la struttura è idonea ad accoglierla e a rispondere ai suoi bisogni.
PROCEDURA ACCESSO IN EMERGENZA: avviene a seguito denuncia della Donna alle Forze dell’Ordine o a un Presidio Ospedaliero.
Un’operatrice della struttura raggiunge la donna presso le Forze dell’Ordine o il Presidio Ospedaliero, per organizzare l’inserimento in struttura.
L’ospitalità in emergenza deve durare il meno possibile (massimo 5 giorni) ed essere trasformata nella formalizzazione di un progetto o nell'individuazione di una soluzione più idonea alle esigenze della donna.

 

METODOLOGIA

Il lavoro si basa principalmente sull'accoglienza, incentrata sullo sviluppo della relazione di fiducia.
Le Donne vengono accolte, vengono ascoltati i loro racconti e i loro vissuti; viene incentivata la loro emancipazione e vengono accettate le loro decisioni, maturate con il supporto dell’equipe professionale che le ha affiancate nel percorso, anche quando le decisioni non collimano con le valutazioni delle operatrici.
Le Donne devono sentirsi padrone della propria vita, non devono subire passivamente, ma essere propositive e protagoniste del proprio progetto di vita: l’equipe interviene per tutelare e affiancare la Donna nelle loro scelte, rispettando desideri e paure.

Inoltre, fondamentale è il lavoro di rete, necessario a garantire una protezione e un sostegno sempre più adeguato alle donne ospiti: sinergia con la rete territoriale, in primis, con il Centro Antiviolenza Lia Pipitone e con i servizi socio-sanitari (Forze dell’Ordine, Presidi Ospedalieri e consultori familiari, procure e tribunali minorili, associazioni del privato sociale, centri per l’impiego, amministrazioni pubbliche).

LA STRUTTURA PUÒ ACCOGLIERE SINO
A UN MASSIMO DI 10 UNITA'

CASA LIA GARANTISCE
ANONIMATO E SEGRETEZZA

TEMPI DI PERMANENZA
6 mesi più 6 mesi
proroga per situazioni particolari
(più di 3 figlie/i, misure di protezione, etc.)

IL  SERVIZIO  E'  RIVOLTO  A
DONNE*  ITALIANE  E  STRANIERE
CON  O  SENZA  FIGLIE/I**

 

* le Donne:
no con patologie psichiatriche
no dipendenze da sostanze (alcool o droghe)
no in libertà restrittiva
no in emergenza abitativa

 

** i figli maschi possono essere ospitati fino all'età massima di 14 anni (la presenza sopra i 14 anni verrà attentamente valutata, ma non è esclusa a priori)

L'EQUIPE è composta esclusivamente da personale femminile:
» ASSISTENTE SOCIALE - RESPONSABILE
» PSICOLOGA
» EDUCATRICE PROFESSIONALE
La presenza non è prevista h24, al fine di favorire l’autonomia delle ospiti.

27 LUGLIO 2020
AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO
(D.R.S. 871/2020/Sevizio 6 Albi - Gestione e Vigilanza)

Regione Siciliana - Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro

ACCREDITAMENTO N. 8503
DEL 10 SETTEMBRE 2020

SOSTIENI MILLECOLORI ONLUS

Sostieni le nostre attività
DONA IL TUO 5x1000 A MILLECOLORI ONLUS

Codice Fiscale 9 7 1 9 9 9 6 0 8 2 0
SOSTIENICI!

VIA AMMIRAGLIO PERSANO 46/52
90142 PALERMO

Via Montepellegrino (direzione Piazza Generale Cascino), girare a destra su via Oreste Arena. Alla fine della strada girare a sinistra (strada chiusa). La sede dell'Associazione si trova sulla sinistra (livello strada).